Fallo

Flash mob studenti contro atti vandalici

Flash mob, seguito da un'assemblea, per solidarietà a un docente la cui auto è stata oggetto di atto vandalico giovedì scorso: lo hanno inscenato gli studenti del liceo scientifico 'Galilei' di Lanciano, una manifestazione cui hanno preso parte anche la dirigente scolastica Eliana De Berardinis, altri docenti e alcuni genitori. Giovedì scorso il professore, all'uscita dalle lezioni, aveva trovato la sua auto con parabrezza, lunotto e specchietti laterali spaccati e gomme tagliate. Per gli studenti si tratta di un atto criminoso, "una minaccia alla scuola, perché è avvenuto nel cortile". Sul caso indaga la Polizia. Gli studenti escludono l'ipotesi che gli autori del gesto possano essere all'interno della scuola. Per la dirigente De Berardinis "l'iniziativa di oggi è un gesto di responsabilità da parte dei giovani. Bisogna riflettere su quanto accaduto senza ignorare le cose. In tutta Italia c'è incertezza dopo altri gravi episodi avvenuti a scuola. Necessaria più sicurezza".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie